PLATEFORMS

Sustainable Food Platforms: pratiche sostenibili di consumo e innovazioni socio-tecniche

(Il progetto è finanziato all’interno del programma H2020 ERA-NET COFUND and SUSFOOD2)

Il problema

Il sistema alimentare contribuisce per circa il 20-30% delle emissioni globali di gas ad effetto serra. Le scelte dei consumatori possono influenzare in modo significativo l’utilizzo di risorse e gli effetti ambientali della produzione, distribuzione e consumo alimentare, e sono connesse al modo in cui il cibo viene acquistato. Negli ultimi anni, grazie ai nuovi strumenti tecnologici e all’aumento di filiere alimentari “consumer-driven”, nuove piattaforme digitali per l’acquisto di cibo online si sono sviluppate e affermate, e potrebbero rappresentare un’opportunità per promuovere pratiche alimentari sostenibili.

A oggi, sappiamo poco circa il potenziale di queste nuove piattaforme per promuovere la sostenibilità ambientale su larga scala. I consumatori possono scegliere tra una varietà di soluzioni, dall’acquisto di cibo online attraverso i supermercati online, all’utilizzo di box-schemes, ai mercati contadini e alla condivisione di cibo prossimo alla scadenza con altri consumatori. Questi diversi canali sono il risultato dello sviluppo dell’e-commerce e dell’utilizzo di nuove tecnologie da parte di canali “consumer driven”. Tuttavia, la ricerca scientifica non ha ancora valutato l’impatto di queste piattaforme sulle scelte alimentari, ed è da stabilire se effettivamente rappresentino nuove opportunità per promuovere pratiche alimentari sostenibili.

L’obiettivo

PLATEFORMS mira a produrre una conoscenza dettagliata su come le pratiche alimentari domestiche sono influenzate dalle innovazioni nelle piattaforme digitali. Queste innovazioni possono essere “social” (come nel caso dei giardini urbani, i gruppi di acquisto solidale, e le cooperative) o tecniche (supermercati online, box schemes, e applicazioni digitali per la condivisione di cibo). Il progetto parte dalla teoria delle pratiche, e cerca di osservare il consumo in tutte le sue fasi, dalla pianificazione, allo smaltimento, passando per l’approvvigionamento, la conservazione, la preparazione e il nutrimento. Il progetto include sia piattaforme buisness-driven (come supermercati e negozi online) che piattaforme consumer-driven (come le cooperative), in Norvegia, Germania, Italia e Irlanda.

Gli obiettivi principali possono essere declinati come segue:

  1. Produrre una classificazione dei modelli di vendita/acquisto di cibo sostenibile
  2. Esplorare come le innovazioni sociotecniche possono guidare/sostenere pratiche sostenibili nella sfera domestica
  3. Suggerire strategie per promuovere e implementare i driver della sostenibilità ambientale
  4. Esaminare la possibilità di estendere e di accrescere l’impatto delle piattaforme digitali per l’acquisto e il consumo alimentare

L’impatto

Come cerchiamo di contribuire al consumo sostenibile? Il progetto vuole promuovere pratiche alimentari sostenibili attraverso il coinvolgimento diretto di piattaforme digitali, e comunicando i risultati della ricerca in vari paesi, e a vari stakeholder, tra cui responsabili di politiche e ONG che si occupano di pratiche di consumo sostenibili. Attraverso la ricerca, il progetto cercherà di sviluppare e promuovere pratiche alimentari sostenibili su larga scala.

Task 1: Mappatura delle piattaforme per l’acquisto di cibo

L’obiettivo del Task 1 è quello di mappare e classificare le piattaforme digitali esistenti, per individuare le loro caratteristiche principali e le loro pratiche innovative nei 5 paesi coinvolti nella ricerca. In particolare, in questa fase:

  • Analizzeremo le piattaforme digitali per comprendere il loro approccio alla sostenibilità ambientale, le loro caratteristiche tecniche e organizzative, e i meccanismi innovativi messi in atto.
  • Descriveremo il profilo degli utenti delle piattaforme digitali raccogliendo informazioni sulle loro caratteristiche socioeconomiche, motivazioni e pratiche alimentari.

Task 2: Nella sfera domestica: pratiche sostenibili

L’obiettivo del Task 2 è quello di comprendere come le innovazioni tecnologiche nell’approvvigionamento di cibo promuove pratiche sostenibili all’interno delle case dei consumatori. A tal fine, intervisteremo 40 persone in ogni paese, per:

  • Capire come le innovazioni digitali e fisiche nell’acquisto di cibo attraverso piattaforme consumer- o business- driven modificano le pratiche alimentari e le rendono più sostenibili.
  • Comprendere come le condizioni economiche, sociali, culturali e tecniche di diverse piattaforme digitali influenzano le pratiche alimentari.

Task 3: Innovazioni nella sfera domestica

L’obiettivo del Task 3 è quello di capire come le nuove piattaforme influenzano la sostenibilità ambientale delle pratiche alimentari. Questo Taks prevede il coinvolgimento diretto di 20/40 intervistati in ogni paese. In particolare, questo ci permetterà di capire:

  • Come cambiare metodo di acquisto alimentare influenza la sostenibilità ambientale delle piattaforme.
  • Come le etichette, le informazioni sul packaging, le promozioni sulle piattaforme digitali influenzano le vendite in direzione di una maggiore sostenibilità ambientale.